I co-presidenti Aprile e Maietta hanno aperto le porte a chi fosse interessato a dare il proprio apporto alla causa nerazzurra. Ma, anche stando alle parole dei due massimi dirigenti del team pontino, l’arrivo di volti nuovi in società non è cosa che si concretizzerà nell’immediato. Dall’inizio dell’estate scorsa, però, è iniziata una sorta di caccia all’acquirente che ora si è riaccesa all’improvviso, diventando anche stucchevole. Per adesso bisogna fidarsi di quello che più volte hanno detto i due imprenditori pontini e ribadito oggi su Latina Oggi da Pasquale Maietta: la società non sarà venduta in questa stagione perché non c’è nessun acquirente. Ma non tutti i rumors che si stanno susseguendo con una certa insistenza possono dirsi privi di fondamento. Di vero ci sono incontri per ora soltanto esplorativi da parte dell’ormai celebre cordata di imprenditori provenienti dalla vicina Anzio e dalla Capitale, che sarebbero intenzionati intanto a entrare in società con l’acquisto di parte delle quote e magari in futuro anche valutare di mettere mano sull’intero pacchetto. E se fino ad oggi dei fantomatici acquirenti non era trapelato neanche un nome, a parte quello del commercialista di Anzio Ugo Nuzzi, che in prima persona sarebbe interessato a partecipare all’eventuale acquisto di quote, adesso emergono altri probabili identikit di chi potrebbe andare a comporre la cordata. Uno è quello che conduce ad Angelo Ferullo, imprenditore nel settore della sanità.