Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Giovedì 08 Dicembre 2016

.




Latina, la testa è soltanto  alla gara di domenica
0

Latina, la testa è soltanto
alla gara di domenica

Latina Calcio

Con la testa soltanto al Perugia. Il Latina si è ritrovato ieri alla Fulgorcavi per la prima seduta di allenamento, dopo un giorno di riposo, in vista della partita di domenica. La missione di Iuliano e della società nel corso di questa settimana sarà delicatissima: blindare il gruppo dai fatti che esulano dal calcio ma che, volente o nolente, arrivano a tangere da molto vicino le vicende del team nerazzurro e di tutto il mondo che gli orbita intorno, fino a toccare la persona del presidente Pasquale Maietta, che risulta indagato all’interno dell’ormai nota operazione “Don’t Touch”. Il gruppo è parso comunque disteso e soprattutto desideroso di ricominciare a lavorare, lasciando al di fuori, giustamente,tutto quello che sta accadendo in città. Volti sorridenti, insomma, nonostante un cielo grigio che ha fatto da cornice a tutta quanta la sessione di allenamento di ieri pomeriggio.

Sul campo della Fulgorcavi si sono allenati a parte sia Corvia che Dumitru. Si cercherà di recuperarli.


La pioggia ha anche scoraggiato i tifosi. Una decina quelli presenti a Borgo Piave che hanno comunque applaudito rumorosamente i giocatori al loro ingresso in campo per ringraziarli dopo la bella vittoria ottenuta in quel di Modena. In panchina ad assistere alla seduta di allenamento anche il direttore tecnico Gianfranco Mannarelli e il diesse Mauro Facci. Rosa al completo per il tecnico cosentino, fatta eccezione per Daniele Corvia e Nicolao Dumitru. I due attaccanti, già assenti nella trasferta del “Braglia”, si sono allenati a parte. Entrambi hanno sostenuto una seduta di lavoro blando sotto l’occhio vigile del fisioterapista Massimo Piva. Non si è visto in campo, invece, il portiere Raffaele Di Gennaro. Per il resto, come detto, gruppo al gran completo.


C’era anche Minala, perfettamente ristabilito dopo il problema muscolare riscontrato in allenamento giovedì scorso durante la sgambata con il Nettuno. La squadra, dopo la consueta seduta di aula video, è scesa in campo ed ha svolto una fase di risveglio muscolare con la palla agli ordini dell’ allenatore in seconda, Fratena, per poi passare alle esercitazioni tecniche guidate invece direttamente da Mark Iuliano.
Proprio Iuliano, contro il Modena, ha ritrovato un gruppo finalmente compatto e finalmente cinico.

Unico problema forse proprio in attacco. Jefferson si è mosso bene come punta centrale, ma, ancora una volta, la palla non è riuscita ad arrivare con regolarità in area di rigore. I sette gol di sette giocatori diversi in cui però non figura nessun attaccante centrale può far riflettere il tecnico cosentino sul fatto che, probabilmente, manca soltanto quest’ultimo piccolo “step” per completare l’opera di metamorfosi del suo Latina.

Il maltempo previsto  sul capoluogo costringe il tecnico a rivedere i piani per gli allenamenti.


Ciò che non manca, invece, sono le alternative a centrocampo. Olivera e Schiattarella sono inamovibili, ma sono in crescita costante, dietro di loro, anche i vari Moretti, Marchionni e Mbaye, senza dimenticare gente di categoria come Minala e Regoli. Verso Perugia, comunque, si procederà con le idee molto più chiare ma anche con qualche scelta obbligate in avanti, dove, a meno di sorprese, i titolari dovrebbero essere ancora Scaglia, Acosty e Jefferson.


Gli allenamenti
Il maltempoha costretto arivedere i piani di allenamento. Oggi, infatti, la squadra ad allenarsi sul sintetico della Samagor (ore 10.30 a porte chiuse) e in palestra, nel pomeriggio (presso Pala Fitness). L seduta di domani pomeriggio sarà a porte aperte (ore 16) e si svolgerà su un terreno di gioco ancora da definire (campo da valutare in base alle condizioni meteo). Venerdì allenamento all’Ex Fulgorcavi (ore 15.30 a porte chiuse). Sabato mattina (ore 10.30) rifinitura allo stadio Francioni (porte chiuse).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400