Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Mercoledì 07 Dicembre 2016

.




Vittoria in rimonta  per il Latina sul Perugia
0

Vittoria in rimonta
per il Latina sul Perugia

Latina Calcio

Si vince anche così, in rimonta. Finendo, poi, con la solita sofferenza finale, ma ieri sera ne è valsa la pena. Il Latina batte il Perugia 2-1, sale a quota dodici in classifica, ma soprattutto riesce a dare un seguito importante al successo di Modena. Ed ora, anche per i nerazzurri, la classifica comincia a farsi interessante.

A differenza
di altre volte
il calo nel finale
non ha finito per
condizionare la prova
comunque positiva
di Olivera e compagni.


LA CRONACA - Il Latina partiva di gran carriera e al 4’ era Acosty, al termine di una bella azione manovrata, ad avere sul destro la possibilità di battere a rete, ma la sua conclusione veniva respinta, in maniera provvidenziale, da un difensore biancorosso. Ritmi molto alti in avvio e squadre pronte ad affrontarsi a viso aperto. Nel momento migliore del Latina, però, ecco il vantaggio del Perugia con Del Prete. Il tutto nasceva da un tiro di Lanzafame dalla distanza, la palla veniva deviata da un difensore del Latina, carambolava sui piedi di Del Prete che da pochi passi non poteva sbagliare.
I nerazzurri accusavano il colpo, ma si gettavano a testa bassa alla ricerca del pareggio, che arrivava nove minuti dopo.

Dagli sviluppi di un corner battuto da Scaglia, arrivava la deviazione di testa di Ammari, pronto ad anticipare Rosati. Adesso era il Perugia a scuotere il capo e al 25’ Lanzafame chiamava all’intervento a terra Di Gennaro. Altri quattro giri di lancetta e, sugli sviluppi di un altro corner calciato dalla sinistra da Scaglia, era bravo Acosty ad anticipare tutti e a battere Rosati per il 2-1. Immediata la risposta del Perugia. Nemmeno un minuto dopo il vantaggio degli uomini di Iuliano, ecco il tentativo di rovesciata di Lanzafame, con la difesa del Latina che, in qualche modo, si salvava. Tutto questo accadeva al 31’. Centoventi secondi dopo, ancora Perugia pericoloso. Da un cross dalla trequarti destra di Rizzo, la palla attraversava tutta l'area di rigore, ma Lanzafame prima e Parigini poi, non arrivavano all'appuntamento con il gol.

Anche il finale di primo tempo era di marca umbra con, proprio allo scadere, Di Gennaro bravo a respingere un sinistro di Spinazzola. La ripresa si apriva con l’ex Alhassan al posto di Rossi e, al 3’, sugli sviluppi di un cross dalla sinistra di Spinazzola, con la porta completamente spalancata, Del Prete calciava incredibilmente sul palo alla destra di Di Gennaro. Al 7’, invece, era Olivera a sfiorare il 3-1. Il suo destro veniva deviato, quel tanto che basta, per finire in angolo.


Partita vibrante e ricca di capovolgimenti di fronte. All’11’ ci provava Parigini, ma il suo destro, leggermente deviato, finiva per lambire il palo alla sinistra di Di Gennaro. Bisoli, a questo punto, le provava tutte, lanciando nella mischia Ardemagni, richiamando in panchina Di Carmine. La risposta di Iuliano era Esposito al posto di Calderoni con un Latina, ora, schierato in campo con il 3-5-2. Al 19’ ancora il sinistro centrale di Lanzafame, chiamava Di Gennaro alla respinta con i pugni. Iuliano, a questo punto, gettava nella mischia Mbaye, richiamando in panchina Jefferson.

Forze fresche per la formazione nerazzurra che, al 29’, confezionava a regola d’arte un contropiede d’autore con Acosty pronto ad involarsi verso l’area di rigore umbra e a servire l’accorrente Ammari: debole il suo destro a botta sicura. La stanchezza finiva per incattivire un po’ il match. Ne faceva le spese Iuliano che, al 41’, veniva allontanato dalla panchina. Due minuti dopo, il terzo cambio del Latina con Marchionni al posto di Olivera. 

I quattro di recupero, iniziavano e finivano, con un girata di testa di Ardemagni, servito in maniea impeccabile da Lazafame, di poco a lato alla sinistra di Di Gennaro. Nonostante la pressione umbra, infatti, non accadeva più nulla, con il Latina pronto a festeggiare, in mezzo al campo, questa seconda vittoria consecutiva, la terza in questo campionato.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400