Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Sabato 10 Dicembre 2016

.




Latina, test ricco di spunti  e rosa completa in vista di Como
0

Latina, test ricco di spunti
e rosa completa in vista di Como

Latina Calcio

Nemmeno la pioggia battente ha fermato il lavoro del Latina in vista della partita di sabato in casa del Como. Contro i lariani mister Iuliano avrà tutta la squadra a sua disposizione grazie al rientro in pianta stabile in gruppo di Moretti, Corvia eDumitru. Notizie positive confermate dalla consueta sgambata di metà settimana che ieri si è svolta sul campo della Fulgorcavi contro la formazione Primavera di Marco Ghirotto, con tanto di terna arbitrale non federale a dirigere il test-match. La sensazione è che Mark Iuliano sembra avere già le idee molto chiare e, nonostante l’abbondanza, le scelte potrebbero ricadere sugli stessi interpreti vincenti contro Modena e Perugia, fatta eccezione naturalmente per Dumitru e Corvia per i quali si dovrà valutare fino all’ultimo giorno di allenamento il reale rischio che si avrebbe mandandoli in campo. Entrambi, comunque, si sono visti ieri sull’erba di Borgo Piave resa pesante dalle precipitazioni che hanno accompagnata l’intera sessione di allenamento. 

La prima squadra
ha segnato sei gol
Bene i titolari, mentre
i “baby” non sfigurano
contro le riserve.

Meglio Dumitru, che ha giocato l’intero secondo tempo, rispetto a Corvia, che si è concesso un quarto d’ora in campo per tornare a riassaporare le sensazioni di una partita vera. Sì, perché partita vera è stata, soprattutto grazie all’ottima spalla offerta dalla formazione dei “baby” nerazzurri di Ghirotto che hanno dato filo da torcere al team di Iuliano. Uno Iuliano che nel primo tempo ha voluto comunque mischiare completamente le carte mandando in campo quella che può essere definita la formazione riserve di questa prima parte di campionato.

Baldanzeddu a destra, Figliomeni (fuori rosa) al centro insieme ad Esposito con Regoli a completare la linea a quattro di difesa. A centrocampo un Marchionni che sembra ancora lontano dalla condizione ottimale ha provato a dettare (senza riuscirci) i tempi della manovra affiancato da Mbaye e Minala in posizione di mezzali. Davanti un tridente inedito con Paponi (anche lui fuori rosa), Talamo e Bandinelli. Come detto, nella prima frazione è stata la Primavera a far vedere le cose migliori, grazie anche ai rinforzi di Moretti a centrocampo (Iuliano ha voluto dare minutaggio al centrocampista), di Milani in difesa e Campagna in avanti. Il vantaggio è proprio dei“nerazzurrini”, che sbloccano il risultato con una grande azione personale del mastodontico centravanti Kasami, che ha insacca in diagonale alle spalle di Farelli. Il pareggio su errore di Nelson lo firma invece Nicola Talamo, prima che Bandinelli siglasse il 2-1 con una bellissima iniziativa sulla sinistra conclusa con un bolide sotto la traversa che ha chiuso una prima parte di match frizzante.


Nella ripresa Iuliano cala invece l’artiglieria pesante mandando in campo i titolari. Difesa con Bruscagin, Brosco, Dellafiore e Calderoni. A centrocampo Olivera è stato spalleggiato da Schiattarella e Ammari a supporto del tridente avanzato composto da Acosty, Corvia e Dumitru, mentre Jefferson ha fatto coppia con Scaglia con la maglia della Primavera. Proprio i due hanno confezionato il parziale 2-2 (assist del brasiliano che è entrato da sinistra mettendo al centro per l’ex Brescia). Il 3-2 arriva dopo una mischia in area sugli sviluppi di un angolo risolta da Dellafiore. Mentre sono in fotocopia le reti di Ammari e Corvia, che mettono in fondo al sacco sottoporta su assist di Acosty e Schiattarella. Bellissima, infine, l’azione personale con cui Acosty chiude il risultato sul definitivo 6-2. Quella di ieri è stata anche l’ultima seduta a porte aperte della settimana prima della partenza per Como in programma domani, subito dopo la rifinitura che verrà svolta al Francioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400