Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Domenica 04 Dicembre 2016

.




Latina, testa subito  alla sfida con la Ternana  Ma Corvia è out
0

Latina, testa subito
alla sfida con la Ternana
Ma Corvia è out

Latina Calcio

Come sempre quando c’è di mezzo un turno infrasettimanale, in casa Latina non c’è tempo neanche per riposare. Di ritorno dalla lunga trasferta di Como, la squadra si è ritrovata già ieri mattina sul campo della “Fulgorcavi” per iniziare a preparare la partita di domani sera contro la Ternana.

Partita da vincere per continuare la striscia positiva che vede i pontini sempre a punti nelle ultime tre gare. Un match dal tasso emozionale elevato, ma soltanto per i tifosi, che rivedranno sfilare per la prima volta da avversario sul campo del “Francioni” quel Roberto Breda eroe nella cavalcata verso la Serie A, sfumata soltanto nella finale playoff con il Cesena, e poi tornato senza ottenere le stesse fortune nella scorsa stagione, quando fu sostituito proprio da Iuliano. A scontrarsi saranno due tecnici diversi, che basano il loro “credo” calcistico indubbiamente su basi differenti.

Ripresa sul campo
della Fulgorcavi
per i giocatori
non scesi
in campo nella
partita di Como.

Uno Iuliano che non è per nulla soddisfatto di come la sua squadra si è comportata in quel di Como, dove il diverso tasso tecnico tra le due contendenti è parso netto, ma soltanto dopo che il gol di Cassetti ha risvegliato i nerazzurri dal torpore in cui erano caduti nella prima ora di gioco. Elemento indubbiamente da analizzare con tutta la squadra in queste 48 ore che divideranno dalla decima di campionato, insieme a quegli errori sottoporta che sono tornati a pesare sull’economia della classifica. La squadra, comunque, è sembrata ancora in crescita, ma bisognerà imparare dagli errori.

Uno su tutti, quello di affidare l’intero peso dell’attacco ad un giovane e per di più esordiente come Nicola Talamo, che prima punta non è. Proprio in attacco, però, Iuliano avrà ancora una volta le scelte obbligate. Sì, perché Daniele Corvia sarà ancora out nella gara di domani contro le “Fere” ternane. L’ex Brescia era uscito dopo appena un quarto d’ora nella sgambata in famiglia di mercoledì scorso, senza nemmeno essere convocato per la spedizione al “Sinigaglia”. Segnali di una ricaduta che nella seduta di allenamento di ieri è parsa evidente.

Nessun bollettino medico dalla società, ma il centravanti romano non si è visto in campo se non nell’ultimo quarto d’ora, quando ha effettuato alcuni esercizi specifici sotto l’occhio del fisioterapista Massimo Piva subito dopo essersi sottoposto alle terapie. Insomma, non ci sono buone notizie per l’attaccante ancora a secco in questa stagione e fuori ormai da quattro partite, che rischia di saltare a questo punto anche la partita contro i suoi ex compagni del Brescia in programma sabato prossimo. Per il resto, alla “Fulgorcavi” è stata una classica seduta post-partita.


Chi ha giocato con il Como ha effettuato solo qualche minuto di scarico a bordo campo. Tutti gli altri (Jefferson e Dumitru compresi) hanno svolto un allenamento di circa un’ora e mezza. Inizio con risveglio muscolare e poi partitella a tema a campo ridotto. In campo c’era anche Joseph Minala, perfettamente arruolabile per la gara di domani. La sua esclusione dalla lista dei 23 partiti per Como, alla luce anche di quanto visto ieri, conferma quei rumors che vorrebbero il giovane camerunense in prestito dalla Lazio in rotta con Iuliano in seguito alle ripetute esclusioni arrivate nell’ultimo mese e mezzo.

Si va, dunque, verso il ritorno all’undici di base, con Bruscagin che dovrebbe riprendere il posto di esterno basso a destra al posto di Baldanzeddu, mentre in avanti Jefferson partirà dal primo minuto al posto di Talamo. Unico ballottaggio quello tra Scaglia e Dumitru, con il primo che potrebbe anche prendere il posto di Ammari (parso in calo a Como e, come Olivera, entrato in diffida), nella linea a tre di centrocampo come mezzala sinistra. Tutti nodi da sciogliere nella rifinitura di questo pomeriggio in programma a partire dalla 16.30 al “Francioni” a porte chiuse.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400