Si è appena concluso l'ultimo allenamento che il Latina svolgerà alla Fulgorcavi questa settimana. La squadra, infatti, da domani partirà per il ritiro forzato con quattro giorni di anticipo rispetto alla tabella di marcia. Al Mancini Park Hotel di Roma, da domani la truppa di Somma lavorerà lontano da disturbi esterni per preparare al meglio la sfida di sabato contro il Novara da giocare al Francioni, il tutto con annesso silenzio stampa da parte della società. Alla Fulgorcavi una seduta molto tattica sfruttata dal tecnico (assenti Brosco e Ammari), dopo la bufera di questi giorni, per tornare a concentrarsi sui fatti del campo. In attesa del tesseramento di Mariga, contro i piemontesi i nerazzurri dovranno fare a meno di Calderoni squalificato. Sta meglio Bruscagin che pare pienamente recuperato e pronto ad essere in campo. A parlare, intanto, è Federico Moretti, neo arrivo al Vicenza dove aveva giocato nella scorsa stagione prima della parentesi alquanto negativa con il Latina di questa prima parte di stagione: "Questa è casa mia - ha detto il ragazzo che i giornalisti pontini non hanno mai avuto il piacere di intervistare in conferenza stampa - Avrei voluto rimanere qui al Vicenza già questa estate". Insomma, premesso che si sta parlando di un professionista, si spiegherebbe anche con queste parole il rendimento disastroso e l'impegno discontinuo del giocatore.