Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Venerdì 09 Dicembre 2016

.




Servizio idrico, De Meo spinge per l'assemblea di Acqualatina

Il sindaco Salvatore De Meo

0

Servizio idrico, De Meo spinge per l'assemblea di Acqualatina

La nota

Chiesta la convocazione di un incontro con la società

Il Sindaco di Fondi Salvatore De Meo ha trasmesso una lettera ai colleghi dell’ATO 4 ritenendo necessario un confronto con tutti i Comuni dell’Ambito Territoriale in merito all’interesse da parte di Acea ad acquisire il 49% del pacchetto azionario di Acqualatina.

Rinnovando le perplessità già espresse nei giorni scorsi con una nota a mezzo stampa, con riferimento ad una procedura di acquisizione per nulla chiara e premonitrice di un peggioramento della qualità del servizio idrico, De Meo ha tra l’altro fatto riferimento alla contrarietà, espressa proprio ieri da oltre 100 sindaci della Provincia di Roma, rispetto all’istanza di fusione tra il gestore idrico della loro provincia e quello della provincia di Frosinone, ovvero Acea, approvando un documento ufficiale in cui essi annunciano una battaglia legale contro Acea nel caso l’azienda non tenesse conto del dissenso espresso.
In merito alla ventilata procedura di acquisizione i soci pubblici non sono stati ancora convocati per recepire le dovute informazioni, e ciò «rischia di vedere impreparati tutti i soggetti coinvolti per poter esercitare compiutamente le proprie valutazioni, ivi compreso l’esercizio del diritto di prelazione, nei ristretti termini dettati dalla normativa vigente. Alla luce di tali circostanze il futuro di Acqualatina appare sempre più allarmante in termini di qualità ed efficienza, in ragione di future logiche aziendali che deriverebbero dall’acquisizione da parte di Acea. L’incertezza che aleggia sulla citata operazione di acquisizione, per la quale sono in corso da tempo le trattative, suscita dunque preoccupanti interrogativi e necessita di una doverosa consapevolezza in merito ai rischi che essa sottende».

Il Sindaco di Fondi ha pertanto invitato tutti i colleghi in indirizzo a valutare attentamente le dinamiche del futuro percorso societario, principalmente rispetto all’efficienza del servizio a tutela degli utenti, che si ritiene possa essere più efficacemente salvaguardato e migliorato attraverso una ripubblicizzazione della società.
Con la medesima nota De Meo ha chiesto alla Presidente Eleonora Della Penna di convocare una Conferenza dei Sindaci dell’ATO 4, utile a fornire ogni possibile chiarimento in merito e a dare l’opportunità ai Sindaci di poter esprimere la loro posizione, e al Presidente di Acqualatina SpA Giuseppe Addessi di convocare l’Assemblea dei soci al fine di consentire a tutti un’attenta ed opportuna riflessione.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400