Sono saltati gli equilibri tra le famiglie rom che per un lungo periodo si sono spartite il controllo di una fetta considerevole della criminalità latinense. E l’aria, tra Campo Boario e Pantanaccio, le rispettive roccaforti, in questi giorni si è fatta davvero tesa. Al punto che ieri mattina tra Ciarelli e Di Silvio è scoppiata una rissa, con donne ferite e un’auto danneggiata a colpi di bastoni.
Tra gli investigatori della polizia che si occupano del caso, qualcuno non esclude che la morte, appena una settimana fa, del capostipite di uno dei due “clan”, Antonio Di Silvio detto Papù, in qualche modo abbia scatenato le velleità di una delle due parti.

L'articolo completo in edicola con Latina Oggi (27 febbraio 2016)