Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Domenica 11 Dicembre 2016

.




Si inasprisce il braccio di ferro tra azienda e lavoratori Avio in protesta
0

Si inasprisce il braccio di ferro tra azienda e lavoratori Avio in protesta

Latina

E’ un braccio di ferro senza via d’uscita ormai quello per mantenere il presidio davanti ai cancelli dell’Avio Interiors.
Ieri mattina si è consumata un’altra puntata della vertenza più assurda di sempre e cominciata ormai più di 500 giorni fa, 560 per la precisione.
La notte del 25 aprile scorso i vertici di Avio hanno smantellato la tenda del sit in di protesta di 75 operai licenziati dei 150 originariamente posti in mobilità, nonostante il presidio si trovasse all’esterno dell’area di pertinenza della fabbrica, su un’aiuola afferente la strada regionale Appia, quindi di competenza dell’Astral e attualmente in gestione alla Provincia di Latina.
E’ un gesto eclatante, senza precedenti destinato ad acuire i rapporti già pessimi tra l’azienda e gli operai.
Da tre giorni i lavoratori presidiano, ma senza tenda, tutta l’area e ieri mattina una ditta incaricata da Avio Interiors ha iniziato a puntellare l’aiuola per impedire che fosse nuovamente installata la tenda ed è così che è cominciata un’altra battaglia urbana, umana, sindacale, difficile da collocare nel 2016.
«In pratica l’Avio vuole recintare anche l’area dell’Astral, vuole mostrare arroganza anche con gli enti pubblici per dire che i lavoratori non hanno più neanche il diritto di manifestare. - dice Antonio Libertini, segretario provinciale della Ugl - Abbiamo chiesto l’intervento della polizia che ha identificato gli operai della ditta che stava apponendo la recinzione all’aiuola".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400