Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Sabato 03 Dicembre 2016

.




Spiagge in "classe A", i balneari ricorrono al Tar
0

Troppe tasse per le imprese, Latina è al quindicesimo posto in Italia

Latina

Le imprese di Latina sono iper tassate. Anche di questo si è parlato nel corso dell'incontro tra la Cna ed i candidati sindaco Forte e Calandrini. Soddisfatto il direttore della Cna Antonello Testa: “abbiamo accolto - commenta -  con piacere l’invito dei due candidati ad incontrare tutti i nostri associati per avere uno scambio di idee e capire i progetti per la città. Come Cna abbiamo regalato il report di Cna Nazionale in cui emerge che Latina è il 15esimo comune d’Italia per la più alta tassazione alle imprese ". Tasse alte ed un territorio che va rilanciato tra molte difficoltà. Molti in questo senso i temi toccati durante i due incontri: dai balneatori alla tassazione elevata, dallo sviluppo della marina alla manutenzione del verde pubblico, dei canali di bonifica fino ad arrivare al potenziamento turistico del Parco Nazionale.

"Come Cna di Latina siamo molto soddisfatti di questi due incontri e degli impegni che hanno preso Enrico Forte e Nicola Calandrini – afferma ancora Testa -  Abbiamo posto loro diversi interrogativi tra i quali l’alta tassazione presente nella città di Latina. La Cna Nazionale ha da poco diramato uno studio, regalato in forma cartacea ai due candidati, in cui è emerso che la città di Latina è il 15 comune d’Italia ad avere la tassazione più alta del Paese. E’ vero che il comune può fare poco, viste le difficoltà economiche, ma qualcosa deve fare per salvaguardare le realtà imprenditoriali della città". 

“Gli impegni presi da Forte e Calandrini – continua – sono quelli di rivedere l’Imu sui capannoni strumentali e quella di rimodulare o comunque ridurre notevolmente la tassa sui rifiuti per le attività esercitate su superfici in cui vengono prodotti rifiuti speciali per i quali già pagano, a privati, il servizi di smaltimento degli stessi. Oltre a ciò i nostri associati hanno avanzato la proposta di un ufficio Suap più presente ed uno snellimenti della burocrazia legate alle aziende”.

“Siamo molto felici degli impegni presi dai due candidati – conclude – ma la Cna, qualunque sia il vincitore, vigilerà affinché questi impegni si tramutino in realtà. Oltre a ciò la Cna di Latina resta aperta al confronto con tutti gli altri candidati sindaco interessati ad incontrare gli imprenditori associati  alla nostra confederazione”.

 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400