Anna Recalcati è stata uccisa con un solo colpo di pistola alla nuca. Nessun altro segno di violenza sul corpo della 69nne, assassinata dal marito il 21 maggio scorso nel loro appartamento al civico 33 di via Pisacane, a Latina. A stabilirlo è stata il medico legale Maria Cristina Setacci, al termine dell'esame autoptico sulla salma, durato circa tre ore. Ancora da chiarire però la dinamica esatta del delitto. Domani mattina intanto il 72enne Ernesto Cardosi, attualmente detenuto nel reparto di infermeria del carcere, sarà interrogato dal gip Laura Matilde Campoli. L'accusa per lui è quella di omicidio volontario aggravato dall'uso dell'arma e dal vincolo parentale.