Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Domenica 04 Dicembre 2016

.




Rifiuti in città
0

Montagne di rifiuti, per Chiarato si rischia l'emergenza sanitaria

Latina

Montagne di rifiuti ovunque, insetti, negli ultimi giorni le segnalazioni dei cittadini da tutti i quartieri di Latina sono state davvero molte. Il candidato sindaco Gianni Chiarato non esita a parlare del rischio emergenza sanitaria e critica le scelte del commissario. "La mancata raccolta dei rifiuti - commenta Chiarato -  sta per diventare un’emergenza sanitaria. E come è noto la salute e la sicurezza dei cittadini è la cosa che ho a cuore di più tra tutte quelle che sono  impegnato a divulgare del mio programma in campagna elettorale  come candidato sindaco di Latina.La mancanza di mezzi idonei alla raccolta è la motivazione di questo spiacevole degrado che in questa situazione rende  la raccolta differenziata  del tutto inefficace . Sono seriamente preoccupato ed anche contrariato per quanto fatto e non fatto dal Commissario Barbato in materia di rifiuti in questo periodo. Anzitutto trovo inadeguato aver nominato una gara europea per 118 milioni di euro a cinque giorni dalle elezioni del nuovo sindaco e della nuova giunta di governo. E’ una decisione politica che va presa dalla politica in quanto,  come ad esempio è il  nostro caso secondo il programma sindacale, può scegliere una gestione in casa con abbattimento dei costi del Cda e con il possibile controllo del debito accumulato in tanti anni di indifferenza al problema. Ed è quello che farò dal momento del mio insediamento ovvero di interrompere gli effetti del bando di gara e dare la preferenza ad una gestione in house per ragioni di convenienza e di opportunità". 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400