Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Venerdì 09 Dicembre 2016

.




Dal calcio alla politica, la sfida di Davide Lemma

Davide Lemma

0

Lemma rompe il silenzio: "Deluso ma soddisfatto"

Latina

“Sono chiaramente deluso per il risultato uscito dalle urne, ma posso ritenermi soddisfatto per il messaggio che è venuto fuori da questa esperienza, intensa e faticosa, ma che comunque mi ha dato la possibilità di mettere in piedi un progetto che avrebbe potuto migliorare la nostra città”. Davide Lemma, candidato sindaco con La Tua Voce per Latina, fermatosi poco sotto il 2% dei consensi, rompe il silenzio e commenta l'esito del voto. “Non posso che ringraziare i 1.338 cittadini che hanno deciso di credere nel nostro progetto - ha dichiarato il candidato sconfitto . anche se devo necessariamente constatare che, visti i risultati, forse questa città non è ancora pronta a cambiare. Allo stesso tempo –non posso che ringraziare chi in questi mesi si è speso per la realizzazione di quello che resta un sogno, a cominciare dai candidati che hanno deciso di metterci la faccia e tutti quei collaboratori che hanno messo in piedi una macchina organizzativa praticamente perfetta. Ci abbiamo provato e di questo non posso che essergli grato, anche se alla fine probabilmente alcuni nostri messaggi non sono passati. Oltre alla squadra che si è tanto adoperata non posso che ringraziare la mia famiglia, che in questo periodo di corse continue mi è stata molto vicina e mi ha dato la carica per affrontare questa campagna elettorale”. Un risultato che non soddisfa, ma la consapevolezza di avercela messa tutta: “Siamo partiti da zero e nonostante i pronostici alla fine abbiamo sfiorato il 2% dei consensi. Non abbiamo vinto, ma non credo che questa avventura si fermi qui. Complimenti a chi andrà a giocarsi le proprie possibilità al ballottaggio, con la speranza che tutta questa fatica non si fermi al solo fatto di diventare sindaco, ma che prosegua dal 20 giugno in poi nella ricerca del miglioramento della città che viviamo e che amiamo”. Un ultimo pensiero infine, unito al ringraziamento, per il movimento politico La Tua Voce per l’Italia: “Ringraziando i responsabili nazionali per quanto fatto, rimetto il mandato nelle loro mani e rispetterò ogni loro decisione, perché sono gli artefici del progetto. È giusto – conclude Davide Lemma – che loro decidano se farmi continuare o no. E qualsiasi sia la loro decisione io la rispetterò completamente ringraziandoli sempre per l’opportunità che mi hanno dato, pur non ripagandoli in termini di risultato”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400