Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Giovedì 08 Dicembre 2016

.




La scuola gioiello di Satricum dimenticata da tutti
0

Un museo ed una scuola a Satricum, l'idea che piace

Latina

Le vestigia silenti di Satrico trasudano speranza. Ieri mattina infatti, la Commissione consiliare permanente “Cultura, Scuola e Sport”, presieduta da Fabio D'Achille e arricchita dalla presenza dell'assessore al ramo Antonella Di Muro e del Dirigente del Patrimonio Archeologico Giovanni Della Penna, veniva convocata in seduta straordinaria presso il Museo Satricum di Borgo Le Ferriere in vista di un iniziale sopralluogo alla vicina Scuola di Archeologia e della successiva declamazione del piano di valorizzazione della struttura messo a punto dalla Dottoressa Marijke Gnade.
L'edificio che, secondo vecchie aspettative, avrebbe dovuto ospitare un centro di formazione in discipline archeologiche - collocato, lo ricordiamo, nell'ex cantina vinicola della Proprietà Lulli – esiste ormai dal 2005 e fu progettato già sedici anni fa: una delle poche scuole archeologiche presenti in Europa, che pure non trova utilizzo nello spazio appositamente concesso.
A rimpiazzarla sono le tracce di un deterioramento tangibile e avvilente, da cogliere tra rifiuti ed escrementi animali, tra la desolazione complessiva e l'imperante incuria, senza contare l'assenza del materiale messo a disposizione di un eventuale sfruttamento dell'area (poltrone, computer, termoconduttori) sottratto nel tempo, pezzo dopo pezzo.

(Articolo completo su Latina Oggi del 10 Agosto 2016)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400