Accusato della detenzione di un’arma clandestina, una carabina con cannocchiale di precisione per l’esattezza, e di ricettazione della stessa arma, un 53enne di Latina, Claudio Aramini, è stato rinviato a giudizio. A disporre per lui un processo il giudice Pierpaolo Bortone. La prima udienza è fissata per il prossimo 5 aprile. Aramini, nel 2010, si era già reso protagonista a Borgo Podgora di un litigio con i vicini, finito a colpi di spranga e colpi di carabina ad aria compressa.