Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Venerdì 09 Dicembre 2016

.




Lo scippatore torna  subito in libertà
0

Lo scippatore torna
subito in libertà

Latina

E’ tornato subito in libertà dopo poco più di 24 ore. Gheorghe Bogdan Maruntelu, il giovane romeno di 23 anni residente nel centro di accoglienza di Al Karama, arrestato dai carabinieri domenica mattina per aver scippato una donna di 55 anni appena uscita dalla messa di domenica, è di nuovo a casa. L’episodio era avvenuto in via del Lido a Latina. E’ questo l’esito del processo per direttissima che si è svolto ieri mattina davanti al giudice monocratico del Tribunale.

La donna era rimasta
ferita ed era
andata al Goretti
Ha riportato
una prognosi
di 5 giorni.

L’uomo che ha diversi precedenti penali specifici, ha deciso di patteggiare la pena di un anno e sei mesi di reclusione ma la pubblica accusa, forse per una svista, non ha chiesto alcuna misura restrittiva nei suoi confronti come la detenzione in carcere e alla fine del processo l’uomo è stato accompagnato nel centro di prima accoglienza di Borgo Bainsizza dove è residente.
I fatti contestati erano avvenuti poche ore prima e l’immediato intervento dei carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia, coordinati dal maggiore Simone Puglisi, aveva permesso di arrestare l’autore dello scippo, accusato di rapina impropria.

La donna infatti aveva riportato anche alcune ferite a causa dell’azione fulminea del giovane e aveva fatto ricorso alle cure dello staff del Pronto Soccorso del Santa Maria Goretti riportando una prognosi di cinque giorni. Il giovane era sceso da un’auto, una Alfa Romeo 166 con targa romena e si era avvicinato ad una donna e con una mossa fulminea le aveva strappato la catenina che aveva al collo e subito dopo era risalito sull’auto insieme al complice scappando a tutta velocità.

Forse per una svista
la pubblica
accusa non ha
chiesto la misura
cautelare in carcere.

Immediatamente era scattato l’allarme alla centrale operativa del 112 e al termine di un rocambolesco inseguimento, terminato in viale Kennedy, il giovane romeno era stato arrestato mentre il complice era riuscito a fuggire e le indagini puntano alla sua identificazione. Ieri mattina si è aperto e concluso con la richiesta di patteggiamento il processo per direttissima con il 23 enne che è tornato a casa. Per lui niente carcere. Le indagini degli uomini dell’Arma non sono ancora finite però e sono in corso ulteriori accertamenti sul giovane, non è escluso il suo coinvolgimento in altri scippi avvenuti sempre con lo stesso modus operandi nel capoluogo pontino e messi a segno nelle ultime settimane. Il servizio portato a termine dai carabinieri rientra nei servizi di controllo del territorio predisposti dal Comandante Provinciale Edoardo Calvi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400