Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Venerdì 02 Dicembre 2016

.




Una pattuglia della Squadra Volante
0

Spese folli
dopo il borseggio

Latina

Dal primo pomeriggio di ieri la polizia dà la caccia a una banda di abili borseggiatori, banditi dalla mano di velluto che dopo avere alleggerito le tasche di ignari passanti, corrono nei negozi per fare acquisti. Gli agenti della Squadra Volante infatti stanno cercando gli autori di un furto con destrezza che ha fruttato loro mille e cinquecento euro in smartphone di ultimissima generazione. Come nel più classico dei copioni la vittima di turno si è resa conto del clamoroso furto solo quando i ladri erano riusciti a sparire con la refurtiva. Perché i banditi entrati in azione ieri - come richiedono certe imprese - hanno agito con velocità e sangue freddo.

La vittima si è resa
conto di essere
stata derubata
solo quando ha ricevuto
il messaggio sul telefono dell’avvenuto  acquisto.


L’allarme è scattato intorno alle 14:30, ossia quando il malcapitato si è recato in Questura per denunciare l’accaduto: secondo una sua prima ricostruzione i borseggiatori erano riusciti ad avvicinarlo all’interno del centro commerciale Latinafiori, dove ricorda di aver maneggiato l’ultima volta il portafogli e dove gli è arrivato il messaggio della banca, sul telefono, che gli comunicava l’avvenuta transazione per l’acquisto in un negozio del valore appunto di mille e cinquecento euro. La vittima, un uomo del capoluogo, nonsi era resoconto diniente perché a derubarlo deve essere stato un vero e proprio professionista dei furti con destrezza. E non può essere altrimenti visto che ricordava con certezza di avere riposto il portafogli nella tasca della giacca.


Nel giro di mezzora i banditi sono riusciti ad allontanarsi dal luogo del furto e raggiungere il vicino centro commerciale Le Torri: senza perdere tempo, ma al tempo stesso senza destare i sospetti tra gli addetti alle vendite, uno di loro si è presentato al megastore Unieuro per acquistare due Iphone 6. Al momento di pagare ovviamente ha tirato fuori la carta di credito e la patente della vittima che aveva trovato pochi minuti prima nel portafogli. La polizia nei prossimi giorni passerà al setaccio le immagini registrate dalle telecamere di video sorveglianza del negozio per risalire all’identità del borseggiatore che ha effettuato l’acquisto. Ma per ora, visto che probabilmente ad entrare in azione è stata una banda di trasfertisti, sarà come cercare un ago in un pagliaio.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400