Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Venerdì 09 Dicembre 2016

.




Illuminazione,  bando da 28 milioni
0

Illuminazione,
bando da 28 milioni

Latina

Una delle maggiori spese che ogni anno il Comune di Latina si trova a dover affrontare è certamente quella delle manutenzioni per la città. Strade, marciapiedi, edifici pubblici e illuminazione rappresentano infatti dei costi inevitabili per l’amministrazione comunale, spese che ogni anno aumentano. E proprio quella per l’illuminazione pubblica rappresenta una spesa molto alta per la città, qualche milione di euro per la manutenzione e la sostituzione di alcuni impianti.

Illuminare la
città costa poco più
di 3 milioni l’anno
ma gli impianti
sono tutti da rifare.

Il costo annuale ammonta, storicamente, a quasi 3 milioni di euro, 2 milioni e 930mila euro circa per un anno di gestione degli impianti da parte delle ditte private che hanno gestito il servizio negli ultimi anni. Ora il Comune di Latina si trova a dover affrontare una nuova gara per l’affidamento della manutenzione e riqualificazione degli impianti della città. L’importo a base d’asta, secondo quanto riportato in un apposito documento messo a punto dall’ufficio comunale competente, ammonta a 28 milioni 821mila euro circa per la durata di dodici mesi.

Naturalmente la ditta che si aggiudicherà la gara dovrà rispettare le richieste contrattuali dell’amministrazione comunale: l’acquisto di energia elettrica; l’esercizio degli impianti di illuminazione pubblica ed erogazione del relativo servizio di gestione; manutenzione ordinaria e programmata - preventiva; manutenzione straordinaria; interventi di riqualificazione energetica; sistema informativo per la gestione del servizio; supporti di servizio e consulenza; organizzazione per la gestione del servizio; aggiornamento del censimento degli impianti; redazione di un rapporto sull'andamento della gestione; smaltimento dei materiali di risulta, delle lampade, dei led, e di tutti gli altri rifiuti; le certificazioni per il risparmio energetico; la telegestione; i corsi di specializzazione e le spese contrattuali. Naturalmente ci sarà anche una centrale operativa che riceverà le segnalazioni degli utenti per il cosiddetto “pronto intervento”. 

Attraverso il nuovo bando il Comune di Latina punta alla completa rivisitazione del parco degli impianti dell'illuminazione pubblica; il censimento di tutti gli apparecchi permetterà all’amministrazione di intervenire dove necessario, di risparmiare quando possibile e limitare lo spreco dovuto ad una illuminazione non moderna. I costi infatti vanno contenuti visto che il Comune proprio quest’anno spenderà moltissimo per illuminare la città: per l’anno in corso le previsioni dell’amministrazione parlano di una cifra record, superiore a quella raggiunta nel 2013: più di 3 milioni 250mila euro. Bollette salate che l’amministrazione non riesce a ritoccare, ad abbassare più di tanto. 

I costi più significativi sono quelli per gli uffici giudiziari (260mila euro circa a semestre che il Comune dovrebbe recuperare attraverso il Ministero), per gli edifici pubblici (160mila euro a semestre), mentre le chiese costano intorno ai 250mila euro annui. Ci sono poi i costi della bolletta elettrica delle scuole comunali, circa 250mila euro a semestre, mentre tra musei e biblioteca il costo arriva a superare i 50mila euro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400