Il Tribunale del Riesame ha promosso l’impianto accusatorio dell’operazione Don’t touch, ad eccezione dei ruoli di Natan Altomare e Ionel Caldararu rimessi entrambi in libertà con tanto di annullamento delle ordinanze di custodia cautelare come richiesto dai rispettivi difensori Pasquale Cardillo Cupo e Oreste Palmieri. Nella giornata di ieri il collegio dei giudici ha respinto le istanze di scarcerazione presentate dagli avvocati di Gianluca Tuma, Giuseppe Travali, Francesco Falco e Davide Giordani, di fatto giustificando la fondatezza delle esigenze cautelari che il giudice per le indagini preliminari Giuseppe Cario aveva fatto proprie accogliendo le richieste formulate dai sostituti procuratori Luigia Spinelli e Claudio De Lazzaro sulla base delle indagini condotte dalla Squadra Mobile. 

È stato un grave
errore di valutazione
arrestare Altomare.
L’avvocato
Cardillo Cupo.