Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Domenica 11 Dicembre 2016

.




Si riparte  col verde
0

Si riparte
col verde

Latina

Il piano del commissario straordinario Giacomo Barbato per far ripartire il settore del verde pubblico in città è partito. Nella proposta di delibera di qualche mese fa, quella relativa al programma triennale dei lavori pubblici 2015/2017, erano infatti contenuti tutti gli interventi che l'amministrazione comunale intende sviluppare nel corso del 2015, soprattutto per quanto concerne la riqualificazione delle zone e dei servizi che rientrano propri nel “verde pubblico”. La città ha vissuto un 2014 terribile se si pensa al settore, senza contare tutti i problemi legati alla raccolta dei rifiuti e alle carenze che hanno caratterizzato il servizio.

Stanziati 150 mila euro
per la riqualificazione
del parco pubblico
Arnaldo Mussolini.

Il 2015 doveva essere l'anno del rilancio, ma la caduta dell'amministrazione Di Giorgi ha condizionato i progetti, costringendo il Comune a rinviare quasi tutto. Tra i tanti interventi previsti c'è l'affidamento dei servizi manutentivi del verde pubblico per questi ultimi mesi del 2015. Se nel corso dell'estate ci si è messa una pezza (più di una a dire il vero), con le scuole aperte e la stagione fredda non si potrà pensare di arrangiarsi. Ecco allora che il disciplinare di gara è pronto, il servizio Gare e Contratti lo ha messo a punto e presto si potrà procedere con il bando pubblico. La manutenzione riguarderà i tappeti erbosi, gli alberi, i cespugli e le siepi, ma anche la manutenzione delle strutture ludiche. L'importo complessivo a base d'asta supera il mezzo milione di euro (525.504,00 euro).

Il verde pubblico del centro urbano costerà circa 150mila (149.328,00 euro), scuole, parchi e giardini nei borghi costeranno invece 64mila 664 euro, mentre le aree verdi degli istituti scolastici della città costeranno all'amministrazione comunale poco meno di 50mila euro (48.960,00 euro). Insomma, la manutenzione dei prossimi mesi costa una fortuna, ma il Comune deve inevitabilmente soddisfare le richieste e aggiudicare una gara che sia il più trasparente possibile visti i fatti di cronaca che hanno caratterizzato il 2014. Il piano triennale prevede comunque diversi interventi che dovrebbero in qualche modo migliorare le condizioni della città.

Uno dei più importanti è certamente quello per la riqualificazione degli arredi urbani di via don Morosini; l'area è stata già transennata e tra qualche mese quella parte del centro della città potrebbe finalmente avere un parco fruibile e moderno. La previsione contenuta nel nuovo piano triennale è di 245mila euro all'anno per i prossimi tre (2015, 2016 e 2017). E' di 120mila euro, soltanto per l'anno in corso, la somma prevista la realizzazione della pista ciclabile che collegherà Foce Verde con Capoportiere, quella che fiancheggia il canale Colmata, mentre quella lungo il corso d'acqua costerà 600mila euro.

Altri 926mila euro sono stati invece destinati alla realizzazione di un'altra pista ciclabile, quella sua via litoranea. La gestione integrata dell'arenile di Foceverde costa invece 200mila euro. Per il 2015 sono stati anche previsti 70mila euro per il Parco Onda Verde, un altro progetto previsti da tempo ma mai realizzato. Nel piano ci sono anche risorse destinate alla tutela ambientale: 152mila euro per i sistemi di fitodepurazione sui canali esistenti lungo la fascia costiera del lido di Latina. Per quanto riguarda la riqualificazione del Parco Mussolini sono stati invece previsti soltanto 150mila euro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400