Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Domenica 11 Dicembre 2016

.




Svuota il parcometro  Ladro in manette
0

Svuota il parcometro
Ladro in manette

Latina

Non è ancora completata l’opera di rafforzamento dei parcometri installati nel centro città e i ladri ne stanno approfittando per svuotare facilmente gli apparecchi rimasti ancora senza “corazza”. All’alba di ieri però una coppia di scassinatori ha trovato sulla sua strada le pattuglie della Squadra Volante che hanno vanificato il loro blitz, riuscendo ad ammanettare uno dei due. Erano appena trascorse le 5:30 quando una volante, transitando in via Sisto V, ha notato le due persone intente a forzare con un grimaldello lo sportello di protezione della cassa del parcometro: alla vista della “pantera” i ladri si sono dati alla fuga verso viale Lamarmora. 

Nello zaino il ragazzo
nascondeva arnesi
da scasso e la refurtiva,
circa 280 euro
restituiti al gestore.

Mentre gli agenti si davano all’inseguimento dei fuggitivi, sul posto piombava anche l’altra volante impegnata nel controllo del territorio che ha contribuito alla cattura di uno dei due scassinatori, Mihai Zanoaga, romeno di 19 anni. Una pattuglia ha provveduto quindi a portare il giovane in Questura per gli accertamenti del caso, mentre l’altra portava avanti una battuta in zona alla ricerca del complice. Il diciannovenne, volto noto alle forze dell’ordine, portava con sé uno zaino dal quale, durante la perquisizione, sono saltati fuori gli arnesi da scasso utilizzati per il furto, ma anche la refurtiva: il colpo aveva fruttato 280 euro di monetine, ossia gli incassi delle strisce blu degli ultimi giorni. Contanti che la polizia ha provveduto a restituire alla società Atral, gestore dei parcheggi a pagamento. 

Una volta conclusi gli accertamenti del caso, Zanoaga è finito dietro le sbarre delle camere di sicurezza della Questura in attesa del processo celebrato ieri mattina con rito direttissimo davanti al giudice monocratico del Tribunale di Latina: il giovane ha patteggiato una pena di un anno e quattro mesi, ma il giovane ha potuto beneficiare della sospensione della pena ed ha potuto lasciare l’aula da uomo libero.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400