Una notifica da parte della Regione Lazio per riscuotere il mancato pagamento di quattro farmaci da 4 euro l’uno presi nel 2010, dal 4 gennaio al 3 maggio per l’esattezza. Una storia bizzarra quella vissuta da un cittadino di Latina, che ieri ha dovuto pagare una sanzione di 42 euro per la presunta evasione di cinque anni fa. «Neanche ricordo il tipo di medicinali» spiega l’uomo che si era recato in farmacia dove aveva ottenuto i medicinali gratuitamente utilizzando la sua Tessera Sanitaria e quindi il ticket di cui poteva usufruire, come gli stessi farmacisti gli avevano assicurato.

Nel 2013 l’ente ha acquisito il compito di monitorare l’erogazione
di prodotti a titolo gratuito.