Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Martedì 06 Dicembre 2016

.




Restyling coi fondi  del nucleare
0

Restyling coi fondi
del nucleare

Latina

Le pessime condizioni delle strade comunali causano centinaia di incidenti stradali ogni anno, un problema che all’amministrazione comunale costa caro. Il Comune deve infatti sborsare, in molti casi, cifre sostenute per rimborsare gli automobilisti e gli altri cittadini che hanno avuto un sinistro sulle strade di competenza dell’ente. Il servizio Manutenzioni ha la necessità di intervenire giornalmente sulla rete comunale perché diverse sono le segnalazioni che arrivano da parte dei cittadini, del Comando della Polizia municipale e dalle altre forze dell’ordine.

Con le risorse
in bilancio
che arrivano
dal ristoro per la
servitù della centrale
nucleare sarà
sistemata la rete viaria.

Insomma, come messo nero su bianco proprio dal servizio Manutenzioni attraverso una determina datata 14 ottobre 2015, c’è l’esigenza quotidiana di rimettere mano alle strade per verifiche, per ripristinare l’efficienza e/o per una manutenzione programmata dell’infrastruttura stradale e garantire, così, una maggiore sicurezza della circolazione. Ma più volte si è detto che per sistemare tutte le strade del territorio comunale ci vogliono milioni di euro (l’ultima stima degli uffici competenti faceva riferimento addirittura a 60 milioni di euro), mentre il Comune, nell’ultimo periodo, è riuscito a stanziare soltanto 80mila euro. Niente in confronto alle richieste e al caos delle condizioni dell’asfalto e dei marciapiedi comunali. 

Serve più manutenzione  ordinaria, dunque, servono molte più risorse di quelle che l’amministrazione prevede per quel tipo di interventi. L’unico modo è quello di attingere al capitolo di bilancio numero 1982/145, quello che fa riferimento al cosiddetto “ristoro per la servitù della centrale nucleare” di Borgo Sabotino. In tutto si tratta di 400mila euro che il Comune potrà dunque destinare alla manutenzione delle strade che hanno più necessità di essere sistemate. Per raggiungere l’obiettivo il servizio Manutenzioni ha già predisposto gli elaborati progettuali: la relazione generale, la documentazione fotografica, l’elenco dei prezzi unitari, il computo metrico estimativo, il capitolato speciale d’appalto, il quadro economico, il piano di sicurezza e di coordinamento, le planimetrie su mappa satellitare con l’indicazione delle strade oggetto di intervento. 

Ora si passerà all’affidamento dei lavori, previa selezione, secondo quanto previsto dalla legge, dell’azienda che dovrà occuparsi di tutti gli interventi in città, nei quartieri e nei borghi. In questo modo il Comune eviterà di peggiorare la situazione; per il 2015 infatti, secondo le previsioni del piano triennale dei lavori pubblici 2015-2017, si parlava di un milione mezzo di euro, una cifra attraverso la quale l’amministrazione avrebbe dovuto garantire, per tutto l’anno in corso, la manutenzione straordinaria delle strade e delle pertinenze. E’ chiaro che utilizzando tutto il capitolo di bilancio del ristoro per la servitù della centrale nucleare si riuscirà a garantire più interventi, dunque, più sicurezza. Allo stesso tempo si tratta di capire a cosa non saranno invece destinate quelle risorse che, di solito, servivano per riqualificare la città e i borghi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400