Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Sabato 03 Dicembre 2016

.




Festa delle Forze Armate, l'omaggio delle istituzioni
0

Festa delle Forze Armate, l'omaggio delle istituzioni

Latina

Si è svolta questa mattina la tradizionale cerimonia commemorativa per la Festa delle Forze Armate e dell'Unità d'Italia. La giornata ha visto come capofila il Prefetto di Latina, Pierluigi Faloni, tutte le rappresentanze e le più alte cariche militari e civili, i sindaci e i Commissari prefettizi dei Comuni di Latina, oltre che alcune figure politiche del panorama locale, è stata anticipata dalla messa celebrata nella Cattedrale San Marco dal Vescovo Monsignor Mariano Crociata. Poi è stata consegnata la tradizionale corona d'alloro ai piedi del Monumento ai Caduti nel parco Arnaldo Mussolini, in ricordo dei soldati caduti nella Prima Guerra Mondiale. 

Molto intenso il discorso, che di seguito pubblichiamo integralmente, pronunciato dal prefetto Pierluigi Faloni.

"
Care Ragazze, Cari Ragazzi, Cittadini tutti, Gentili Autorità civili, militari e religiose, ricordiamo oggi, 4 novembre, l'Anniversario della vittoria nella Grande Guerra, celebriamo il giorno dell'Unità Nazionale e delle Forze Armate, ma, soprattutto, onoriamo coloro che hanno combattuto per la nostra Patria. Uomini, giovani che chiamati alle armi, anche a sprezzo della vita, fino alla morte hanno lottato per rendere l'Italia libera ed unita. Latina li ricorda , cosi come abbiamo potuto conoscerli nelle pagine, nelle fotografie, nei registri della Mostra inaugurata oggi al Museo Cambellotti. Li chiamavano e li chiamiamo i ragazzi del '99. E non possiamo scordali. Il loro sacrificio, le loro gesta sono parte del nostro patrimonio comune. Sono loro che oggi costituiscono lo spirito delle nostre Forze Armate. Uomini in divisa pronti a tutto ed a sacrificarsi per difendere la
nostra Patria ma innanzitutto capaci professionisti portatori di aiuto, pace, libertà e sicurezza.
Ma è la storia delle Forze Armate che affonda le radici nella storia della nostra Nazione rappresentando un tutt'uno con quei valori di democrazia e libertà che vede i nostri militari al
servizio delle Istituzioni e della nostra Repubblica, rafforzando l'affetto e la fiducia che i cittadini italiani hanno nei loro confronti. Affetto, fiducia, ma , ancor di più rispetto e stima perché la
popolazione sa di poter fare pieno affidamento sui nostri militari per la loro professionalità, il loro coraggio, il loro encomiabile impegno con cui assolvono difficili e rischiosi compiti al servizio del Paese. Soldati, marinai, avieri, carabinieri, finanzieri, e mi si consenta di aggiungere anche le altre Forze di Polizia, che meritano il nostro grazie quotidiano per il loro ordinario e straordinario
fare. Oggi le Caserme di tutta Italia sono aperte, ed è certamente la giusta occasione per tutti, ma soprattutto per i più giovani, per capire quello che le Forze Armate del nostro Paese rappresentano per la sicurezza e la pace in tutto il mondo. Onore, disciplina , preparazione, competenza, memoria questo è quello che rappresentano le nostre divise; rispetto e gratitudine è quello che dobbiamo alle nostre Forze Armate.
Viva le Forze Armate
Viva la Repubblica
Viva l'Italia"

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400