L’accordo era stato più o meno raggiunto una decina di giorni fa, durante il primo incontro in Comune tra Maietta, Aprile e Barbato. In quella occasione il presidente del Latina Calcio disse: «Siamo qui per annunciarvi che grazie alla disponibilità del Commissario Barbato e dei subcommissari che guidano l’amministrazione comunale, e grazie all’impegno del Presidente della Lega Calcio di serie B Andrea Abodi, abbiamo finalmente definito e sottoscritto con un documento condiviso le modalità attraverso le quali il Latina Calcio soddisferà tutte le richieste dell’amministrazione in ordine ai debiti pregressi e ai rapporti futuri per la gestione degli impianti sportivi. Non abbiamo mai cercato scorciatoie e il nostro dichiarato impegno ad onorare gli accordi pregressi e futuri è sempre rimasto inalterato: vogliamo che la nostra società sportiva vada avanti a testa alta e sappia rappresentare al meglio la città che dà il nome alla squadra».
Maietta e il vicepresidente Antonio Aprile erano usciti dal Comune con un documento che costituiva la bozza di un accordo stralcio con il quale il Latina calcio si impegna a pagare le passività pregresse con la cessione dei crediti della Lega Calcio e a firmare entro il prossimo mese di dicembre due distinte convenzioni, una per i canoni relativi alle passate stagioni dal 2013 al 2015, e l’altra per le stagioni sportive fino al 2017. Una sola riserva, accettata dal Comune, quella di trattare, ai sensi del Regolamento comunale, sull’importo dei canoni per la gestione futura. Martedì tutto sarà consegnato e il caso chiuso.