Correva l'anno 2004 quando, a Nettuno, iniziarono i lavori per la costruzione del centro natatorio del Loricina, ossia la nuova piscina comunale.

Un anno e mezzo di interventi incessanti, con il cantiere arrivato a uno stato d'avanzamento importante: poi, però, arrivò il commissariamento, lo stop ai lavori e il conseguente contenzioso con la ditta appaltatrice.

Da quel momento, sono passati dieci anni, col Comune che - da settecento giorni circa - è tornato nel pieno possesso dell'area: nel frattempo, tutta la zona è stata abbandonata al suo destino, fra incuria, vandalismi e nessuna iniziativa per recuperare un bene così importante per la città.

Il servizio completo nell'edizione del 22 maggio 2016 di Latina Oggi, in edicola o in versione digitale