Predisporre un protocollo d’intesa con il quale vengano stabilite le modalità di riconsegna al Comune di Bassiano delle strutture e della gestione del servizio idrico integrato in modo da poterne fare un modello di bene comune dell’acqua sorgiva di Bassiano.

È questa la richiesta che il sindaco di Bassiano Domenico Guidi ha fatto tramite l’invio di una lettera al presidente dell’Ato 4 e della Provincia di Latina.

Nella missiva spedita ieri, il primo cittadino di Bassiano spiega: «È doveroso che io riaffermi, con profonda convinzione, che l’acqua non deve essere, in nessun modo e per nessun motivo, privatizzata. I cittadini hanno dei diritti inalienabili e tra questi l’uso dell’acqua e dell’aria».