Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Martedì 06 Dicembre 2016

.




Cava Eples, Bianchi e Silvi chiedono di effettuare controlli
0

Cava Eples, Bianchi e Silvi chiedono di effettuare controlli

Cori

Chieste dai consiglieri comunali d'opposizione, Tommaso Bianchi ed Evaristo Silvi, verifiche sull'attività in corso nella cava gestita a Cori dalla società Eples. Gli accertamenti sono stati sollecitati dai due consiglieri sia al Comune, tramite la Polizia locale, che alla Regione Lazio, puntando a un sopralluogo in località Perunio, per verificare "se stanno avvenendo eventuali abusi derivanti da lavorazioni non coincidenti con quelle autorizzate dagli organi competenti in materia". "Tale attività - sostengono Bianchi e Silvi in una nota - si rende necessaria in un luogo così delicato dal punto di vista ambientale e paesaggistico dove, con la cavità che si è creata rappresenta una ferita nel territorio collinare difficile da rimarginare". Ancora: "Chiediamo di verificare se la soc. Eples oltre a rispettare i limiti di escavazione dell’area attualmente autorizzata, sta rispettando tutte le prescrizioni contenute nei nulla osta ottenuti per il primo secondo e ampliamento. In questo ultimo si pone particolare attenzione al “Il piano di coltivazione e di recupero ambientale dovrà puntualmente essere realizzato nel rispetto delle limitazioni disposte secondo gli elaborati vistati dal dirigente dell'Area Attività Estrattive e Demanio Lacuale della Regione Lazio nonché al Piano di gestione dei rifiuti di estrazione, art. 1 17/08”. Ci teniamo a ricordare infine, che ad oggi a meno di comprovata smentita, da molti anni non risulta l’effettuazione di alcun sopralluogo da parte degli organismi di controllo comunale per accertare eventuali abusi e violazioni così come appositamente richiesto in una nota del Settore Vigilanza (Regione Lazio) del maggio 2012 indirizzata al sindaco del Comune di Cori e rimasta ad oggi inevasa".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400