Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Martedì 06 Dicembre 2016

.




Nuovi arredi a scuola grazie al riciclo degli abiti usati

I nuovi arredi a Sonnino

0

Nuovi arredi a scuola grazie al riciclo degli abiti usati

Sonnino

L'accordo del Comune con una ditta dei Lepini

Domani mattina, al rientro a scuola dal terzo weekend ottobrino, i bambini della nuova terza aula della scuola dell’Infanzia “Madonnelle” di Capocroce troveranno una gradita quanto, per loro, e non solo per loro, imprevista sorpresa. Infatti nell’aula di nuova realizzazione sabato sono stati collocati nuovi arredi per vivere, in un ambiente più che idoneo, la giornata scolastica. Infatti, proprio lì sono stati sistemati banchi, sedie, cattedra e, addirittura, una nuova lavagna. La domanda che viene spontanea, in primis ai genitori, ma anche a molti cittadini della frazione è semplice quanto naturale: quanto sono venute a costare tutte queste belle e positive novità alle casse del Comune di Sonnino? La risposta è altrettanto semplice: assolutamente niente. Nemmeno un centesimo – sottolinea Emiliano Del Monte, che tiene i rapporti tra i residenti della frazione e l’amministrazione comunale del centro collinare ausono. Tutto deriva da una corretta raccolta da parte dei cittadini del materiale atto al riciclo.

«A volte – ha sottolineato Emiliano Del Monte – dove non si riesce ad arrivare con il portafoglio, ci si riesce ad arrivare con l’ingegno». Di qui – è sempre Del Monte a parlare – un plauso al sindaco di Sonnino, Luciano De Angelis, e a tutta l’amministrazione comunale del centro collinare ausono, che, ancora una volta «hanno dato ascolto ai miei suggerimenti». Quando si riesce a fare qualcosa di positivo per la collettività – insiste Emiliano Del Monte – bisogna apprezzare l’operato degli amministratori e di chi si muove in sintonia con loro nelle frazioni. Tutto, dunque, è nato da un bando del Comune di Sonnino relativo allo smaltimento dei rifiuti tessili da avviare al riciclo. Quella gara è stata vinta dalla società Rtr (Recupero tessile riciclo), che ha collocato i nuovi cassonetti, di colore giallo e rosso, sul territorio comunale. E, in questo contesto, la ditta ha donato l’intero arredamento della terza aula nuova della scuola di Madonnelle.

Insomma – ha sottolineato il vicesindaco Gianni Celani – noi smaltiamo gli abiti usati e i rifiuti tessili negli appositi cassonetti e, in cambio, i cittadini di Sonnino, e delle frazioni, potranno ricevere donazioni di questo tipo, di cui, peraltro, quella di Capocroce è solo la prima. Una scelta interessante, evidentemente, quella dell’amministrazione comunale di Sonnino. E un esempio da seguire anche da altri Comuni, soprattutto in un periodo di vacche magre per le disponibilità economiche degli enti locali.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400