Torna d’attualità la vicenda relativa alla realizzazione, da parte di un privato, di una piccola centrale idroelettrica in località Cascatelle nel territorio del Comune di Prossedi, quasi ai confini con il territorio di Amaseno (Fr). A smuovere le acque, è proprio il caso di dirlo, era stato il Comitato “Salviamo le cascate” di Amaseno, che riteneva illegittima la realizzazione della centrale sulle rive del fiume. Per lunghi mesi polemiche, scontri, dibattiti ed anche un confronto aperto tra le varie parti. Ma, la proprietà dell’impianto in via di realizzazione riteneva di essere nel giusto, alla luce della concessione della Conferenza unica dei servizi della provincia di Latina. Il sostituto procuratore Giuseppe Miliano ha inviato il Nipaf a Prossedi per acquisire tutta la documentazione relativa al progetto giacente in Comune.