Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Domenica 04 Dicembre 2016

.




"Nettuno in Comune" prende posizione

Il Comune di Nettuno

0

"Nettuno in Comune" prende posizione

L'appello ai cittadini

Nella giornata di oggi, i rappresentanti del movimento civico "Nettuno in Comune" - ossia Roberto Monteriù, Roberto Falcone, Roberta Bianchi, Genesio D'Angeli e Fabio Tofani hanno diramato una nota stampa in cui fanno appello a tutti i cittadini impegnati politicamente a Nettuno al fine di superare gli steccati ideologici e unirsi per il bene della città.

Ecco il testo del loro appello:

"La realtà politico amministrativa delle citt‚à come la nostra, è ingessata in un modus operandi che va una volta per tutt‚e stravolto. Non occorrono strateghi o politici navigati, bensì trasparenza, legalità e tanto amore per il paese. “Nett‚uno in Comune” dice basta ai colori, ai partiti, alle prese di posizione infrutt‚uose. La buona idea, che venga da destra o da sinistra, se valida ed a‚ttuabile seguendo le giuste regole, va presa in considerazione. Non deve più esistere una politica disfattista, dove il buon progett‚o viene boicott‚ato e messo da parte solo perché proveniente da una parte politicamente avversa. Il bene della citt‚à si fa unendo le forze di tutti, non di alcuni. Basta alla smania di voler vincere a tutti i costi le elezioni. Noi non promettiamo lavoro, non vogliamo con noi gente famosa che viene votata perché farà questo o quel favore a chi la vota, non vogliamo chi in passato si è già sistemato i suoi affari personali con le tasche dei citt‚adini. E se questa nostra presa di posizione vorrà significare essere votati da pochi, saremo comunque fieri di aver combatt‚uto con i nostri mezzi, presentandoci alla citt‚adinanza in modo limpido e trasparente, portando avanti il nostro pensiero scevro da condizionamenti esterni al gruppo. A noi Roma non dovrà dirci cosa fare e non fare. C'è una citt‚à da ricostruire, una citt‚adinanza da sensibilizzare, sicurezza da ristabilire, c'è un lavoro che senza amore per il proprio paese non si può fare. La politica non deve essere più il gioca‚ttolo di pochi, ma cemento di tutti. Diciamo basta ai nemici che domani sono amici e tornano nemici. Diciamo basta a coloro che si sono ge‚ttati fango a vicenda perché ambivano alla stessa cosa ed una volta accontentati sono tornati a braccett‚o. Vogliamo uomini, a‚ttribuendo al termine uomo il significato più aulico che gli si possa att‚ribuire. Invitiamo tutti coloro che hanno il bisogno interiore di vedere questa citt‚à rinascere ad unirsi a noi. “Ne‚ttuno in Comune” lancia il proprio invito alle associazioni, ai movimenti che sanno di novità, a coloro che avrebbero voluto esprimersi politicamente al meglio e non gli è stato permesso, ai ci‚ttadini stanchi di votare questo o quello perché consigliati dal vicino di casa che così riesce ad avere il favore di turno. La politica è cosa seria. Non si vota il colore rimanendo fermi ed immutabili nel tempo perché tale ideologia questo vuole. Si votano le persone e la loro voglia di fare. A nulla serve arrivare primi solo per fregiarsi di una medaglia se poi non si può esprimere il proprio pensiero. Si votano le persone e la loro voglia di fare. Ne‚ttuno in Comune ha voglia di fare bene, il bene di tutti".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400