Dramma questa mattina a Nettuno, dove - all'interno di un palazzo di via delle Scuderie, in pieno centro storico - è stato ritrovato il corpo senza vita di un ristoratore locale, Manuel Sanges.

In particolare, il 40enne è stato trovato riverso in terra all'interno della tromba delle scale, con una evidente ferita alla testa, presumibilmente causata dall'urto con uno scalino.

Immediato, dunque, l'arrivo del personale del 118 e dei carabinieri della locale stazione: inutili, però, sono stati i soccorsi, visto che l'uomo sarebbe caduto - forse per un malore - durante la notte, al momento di rientrare in casa.

Il suo corpo, messo a disposizione del medico legale, è stato prima portato all'ospedale di Anzio e poi trasferito all'Istituto di medicina legale di Tor Vergata - a Roma - dove sarà effettuato l'esame esterno del cadavere.

Incredula, ovviamente, la comunità di Nettuno, dove il 40enne era molto conosciuto e apprezzato, anche perché membro di una storica e beneamata famiglia del territorio.

Il cordoglio ha viaggiato sia in centro, fin dalle prime ore del mattino, che sui social network, dove i messaggi di cordoglio per Manuel Sanges, sono davvero molteplici.