Alla fine è stato lasciato al suo posto il presidente di seggio che, a Nettuno, ieri sera si è portato a casa uno dei timbri impiegati per sigillare le buste con le schede elettorali. Non si sarebbe trattato di altro che di un errore commesso in buona fede, trattandosi di un presidente alla prima esperienza ma, avendo lo stesso parenti in lista, molte sono le polemiche. L'episodio è stato segnalato al commissariato di Anzio e al seggio ha compiuto un sopralluogo anche il sub commissario Roberto Leone.