Sarà la giustizia a fare chiarezza su quanto accaduto. E' questo uno dei post che la persona individuata in una denuncia quale presunto autore dell'altrettanto presunta aggressione ai danni di Giovanni Iannozzi, marito del consigliere del Movimento Cinque Stelle Katia Ricci, ha pubblicato sul gruppo Facebook "Nettuno Racconta, parola ai cittadini", replicando a diverse persone che stavano discutendo circa l'accaduto.

Secondo questa persona, impegnata politicamente in un movimento del territorio, non ci sarebbe stata alcuna aggressione fisica in via Sangallo: al contrario, sarebbe avvenuto - come si legge sui Social - un accesso scontro verbale.

La verità, adesso, dovrà essere accertata dai carabinieri, che hanno ricevuto la denuncia e stanno ora indagando sull'accaduto.