Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Giovedì 08 Dicembre 2016

.




Induzione indebita a dare o promettere utilità, la Cassazione conferma la condanna
0

Induzione indebita a dare o promettere utilità, la Cassazione conferma la condanna

Nettuno

La Suprema Corte ha dichiarato inammissibile il ricorso dell'imputato

Con una sentenza divenuta definitiva, la Corte di Cassazione ha dichiarato inammissibile il ricorso di un ufficiale dell'Esercito - classe 1955 - che all'epoca dei fatti - ormai risalenti a 13 anni fa, nel 2003 - era vice comandante del Poligono militare di Nettuno.

In particolare, i Supremi giudici, dichiarando inammissibile il ricorso, hanno confermato la condanna della Corte d'Appello di Roma - arrivata nel 2014 - per induzione indebita a dare o promettere utilità.

La storia parte da una denuncia, da parte di una casa cinematografica, relativa a una richiesta di denaro per la possibilità di effettuare delle riprese di un film all'interno dell'area del Poligono militare. L'inchiesta poi si allargò e alla fine si arrivò al processo.

Una storia che, con la sentenza di Cassazione, si è definitivamente chiusa.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400