Ha davvero i contorni della tragedia quanto accaduto nelle scorse ore all'interno della sala operatoria dell'ospedale di Anzio.

Improvvisamente, infatti, una donna d'origine Ucraina e senza parenti in Italia che stava subendo un'operazione per la rottura del femore - riportata giovedì mattina a causa di un investimento registrato a Lavinio - è morta per cause che, adesso, dovranno essere vagliate dai carabinieri di Anzio.

Non è chiaro, infatti, cosa possa essere accaduto: nessuna pista, infatti, compresa quella di problematiche di salute della donna estranee all'operazione a sé stante, sembrerebbe esclusa.

Il magistrato di Velletri, comunque, ha disposto l'autopsia e i militari hanno sequestrato la cartella clinica.