Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Martedì 06 Dicembre 2016

.




Pierpaolo Piccioli: l'orgoglio di Nettuno incanta Parigi

Pierpaolo Piccioli

0

Pierpaolo Piccioli: l'orgoglio di Nettuno incanta Parigi

In Francia

Il direttore creativo di Valentino, ha presentato la nuova collezione durante la Settimana della Moda. Ed è stato un grande successo

Una bella storia, fatta di successi e di classe, contornata da stile e creatività, il tutto racchiuso in un unico comune denominatore: la moda.

È questo il profilo di Pierpaolo Piccioli, da anni direttore creativo della maison Valentino e illustre cittadino di Nettuno: grazie a lui, infatti, il nome della città tirrenica risuona nel mondo, nel momento in cui si chiede la provenienza di questo grande interprete del fashion style.

Proprio Piccioli, nelle scorse ore, è tornato alla ribalta delle cronache mondiali dopo la sfilata degli abiti da lui ideati per Valentino, Casa di moda che da qualche tempo dirige da solo, dopo il passaggio di Maria Grazia Chiuri a Dior.
Parigi è stata la prima uscita ufficiale in solitaria del nettunese Piccioli ed è stato un vero successo di pubblica e di critica.
Nei magnifici saloni dell’Hotel Salomon De Rotschild, dove si è tenuta (alle ore 15 di domenica scorsa) la sfilata del prêt-à-porter di Valentino, sono stati infiniti gli applausi per Piccioli: dopo la sfilata degli abiti, infatti, il video che si può facilmente reperire in rete lo vede salire di corsa le scale e poi uscire davanti al pubblico, raccogliendo applausi e consensi infiniti.
E anche la critica, nelle scorse ore, lo ha osannato: la sfilata parigina è stata una vera novità, con abiti che hanno segnato un vero e proprio cambio di passo rispetto al passato.

Lo stilista nettunese ha spiegato di essersi ispirato al “Giardino delle Delizie” di Hieronymus Bosch - un olio su tavola molto famoso - ridisegnato e attualizzato dall’artista britannica Zandra Rhodes. A lei Piccioli ha chiesto una rilettura del quadro in chiave post moderna per poi passare dalla tela al telaio e realizzare gli abiti.

Sessanta modelli, uno più bello dell’altro, ammirati in fila da una folta platea di esperti e appassionati, ai quali Piccioli ha dispensato sorrisi e saluti.

«Non sono mai stato così emozionato, è un nuovo inizio» aveva spiegato lo stilista nel backstage parigino: in effetti, a sfilata conclusa, non si può non concordare con le parole di colui che possiamo ampiamente definire un artista della moda.
A scorrere le immagini degli abiti griffati Valentino portati a Parigi si rimane estasiati: sono uno più bello dell’altro.

E pensare che sono stati pensati da un’eccellenza creativa di Nettuno non può che inorgoglire tutti gli abitanti della città del litorale romano.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400