Nel corso delle prime ore del mattino di ieri, i carabinieri della compagnia di Anzio sono intervenuti nei pressi della stazione di Nettuno, visto che erano stati segnalati dei furti commessi sul treno in arrivo da Roma Termini.
Indagando su ciò, i militari coordinati dal capitano Lorenzo Buschittari hanno notato un uomo dall’atteggiamento sospetto e hanno quindi deciso di sottoporlo a dei controlli.
In particolare, l’uomo - poi risultato essere d’origine romena - possedeva due borsoni che, una volta aperti, hanno svelato il loro contenuto, ossia degli oggetti rubati nelle ore precedenti ad Aprilia.
Nello specifico, i borsoni contenevano dell’attrezzatura professionale per parrucchieri - tra cui piastre, asciugacapelli e macchinette -, oltre a un pc e a un tablet.
Tutto il materiale, come anticipato poco sopra, è risultato rubato la notte precedente e, di conseguenza, dopo le formalità di rito, l’uomo d’origine straniera è stato arrestato.