Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Sabato 03 Dicembre 2016

.




Cambia l'orario invernale dei treni, i pendolari temono disagi

La stazione ferroviaria di Nettuno

0

Cambia l'orario invernale dei treni, i pendolari temono disagi

Nettuno - Anzio - Aprilia

Spunta un "buco" di oltre un'ora nelle partenze all'alba dal litorale

Mancano circa 15 giorni all’avvio dell’orario invernale per quanto riguarda la circolazione dei treni regionali. E, seppure ancora non ci siano comunicazioni ufficiali circa le modifiche orarie, le simulazioni che sono state fatte online dai viaggiatori e le informazioni apprese informalmente, hanno fatto emergere un problema che sta impaurendo i pendolari, soprattutto quelli che da Nettuno, Anzio e Aprilia si spostano verso Roma nelle prime ore del mattino: tra il primo treno - in partenza alle 4,53 da Nettuno - e il secondo, programmato per le 6.07, passa oltre un’ora, con arrivi nella Capitale che si distanzierebbero ancora di più.

Tale situazione sta ovviamente preoccupando i viaggiatori - vista anche la possibilità di ritardi, che purtroppo è comune sulla Fl8 - i quali, tramite il comitato pendolari “FR8a Carrozza”, si stanno organizzando per far sentire la propria voce.

«Da quando si è insediata la Giunta Zingaretti - ha spiegato Rosalba Rizzuto - noi pendolari della Fl8 siamo stati esclusi dai tavoli di concertazione, nonostante abbiamo ripetutamente chiesto un confronto, né siamo ascoltati dopo aver fatto segnalazioni all’assessorato circa le problematiche della linea e le esigenze della popolazione viaggiante. Casualmente - ha aggiunto - abbiamo saputo dell’imminente cambio di orario, senza preavviso e senza confronto, che graverà pesantemente nella fascia dei primissimi treni mattutini, lasciando un buco di 90 minuti tra le 5 e le 7 negli arrivi a Roma, lesivo - ipotizza la Rizzuto - del diritto all’uso del mezzo pubblico per recarsi al lavoro».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400