L’avviso pubblicato sul sito istituzionale del secondo istituto comprensivo di Nettuno parla chiaro: scuola chiusa fino a data da destinarsi, cioè fin quando il dirigente scolastico non si vedrà consegnare un certificato di agibilità aggiornato dell’edificio oppure una nuova sede per gli alunni della Media. È questa la decisione presa nelle scorse ore dal preside Stefano Vitale, in merito al plesso “Andrea Sacchi”di via Dante Canducci, in zona Eschieto. Nella comunicazione, il dirigente scolastico ha ripercorso tutto quanto accaduto in questi ultimi giorni, fin dal momento in cui, lo scorso mercoledì 4 novembre, in una delle aule - la destra - del fabbricato, erano state avvertite delle vibrazioni che avevano portato alla evacuazione dell’intero istituto per un presunto terremoto.

Il provvedimento
potrebbe generare
delle novità già da questa mattina.