Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Lunedì 05 Dicembre 2016

.




Simula il rapimento per nascondere la storia d'amore alla mamma
0

Simula il rapimento per nascondere la storia d'amore alla mamma

Anzio, denunciata una giovane di Ronciglione

Nella giornata di ieri, i carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Ronciglione, località in provincia di Viterbo, hanno denunciato una ragazza di 19 anni - di origini pakistane - per simulazione di reato e procurato allarme presso l’autorità, provvedimento arrivato dopo il suo ritrovamento in una casa di Anzio.

Questi i fatti. La vicenda scaturisce dalla denuncia della madre della giovane, presentata lo scorso 13 gennaio, con la quale faceva presente che la figlia, uscita dall’abitazione per alcune commissioni in tarda mattinata, non aveva più fatto rientro. In più, dopo poco, la stessa ragazza aveva inviato un messaggio alla madre con il quale chiedeva aiuto, poiché sosteneva di esser stata portata via con la forza da alcuni sconosciuti.

I militari, di conseguenza, si sono subito messi all'opera e hanno avviato serrate indagini che, in poco tempo, hanno permesso di rintracciare nelle prime ore della mattinata di ieri la ragazza, che si trovava in una abitazione di Anzio in compagnia di un coetaneo connazionale con cui aveva intrapreso una relazione sentimentale.

Alla richiesta di chiarimenti, la ragazza ha ammesso di aver simulato il rapimento per tenerla la madre all’oscuro della sua relazione con il giovane di Anzio.

Di conseguenza, nulla ha evitato la sua denuncia per le ipotesi di reato sopra citate.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400