A distanza di quattro mesi dagli arresti dell’operazione “Don’t touch” emerge una nuova accusa nei confronti di una delle figure di spicco - e di un fiancheggiatore - dell’ala militare dell’organizzazione criminale smantellata grazie alle indagini della Squadra Mobile. Gli accertamenti condotti dai carabinieri del Comando stazione di Latina centro hanno permesso infatti di individuare Salvatore Travali e Dario Gabrielli, di 26 e 43 anni, quali presunti responsabili di una truffa ai danni di un artigiano del capoluogo: ieri per i due, il primo detenuto presso la casa circondariale di Velletri e il primo ristretto agli arresti domiciliari, sono scattate le denunce alla Procura di Latina.

Tutti i dettagli nell'edizione di Latina Oggi del 10/02/2016