La società Latina Calcio è pronta a pagare, ma non ci sarà la firma del contratto davanti al notaio fissata per questa mattina. Il presidente Pasquale Maietta e il vicepresidente Antonio Aprile hanno fatto pervenire ieri in Comune il programma di rientro per i canoni pregressi e futuri dovuti all’amministrazione per l’utilizzo dello stadio Francioni e degli impianti della ex Fulgorcavi a Borgo Piave.
L’ultima volta che Comune e società nerazzurra si erano incontrati risale allo scorso mese di novembre, quando fu sottoscritto il protocollo d’intesa con cui Maietta si era formalmente impegnato ad aderire alle richieste del Commissario Barbato: 313.000 euro come corrispettivo dei canoni arretrati e spese varie sostenute dall’amministrazione; un nuovo canone annuo di 107.000 euro per la concessione d’uso del Francioni e della ex Fulgorcavi.

L'articolo completo in edicola con Latina Oggi (24 febbraio 2016)