Nuovi risvolti per quanto riguarda l'incidente mortale che è costato la vita al 58enne Rocco D'Antona e che ha portato al gravissimo ferimento di un bambino di un anno e mezzo. Il piccolo viaggiava sull'auto condotta dal padre 27enne (risultato positivo all'esame tossicologico) che ha travolto la vettura della vittima ferma in una piazzola di emergenza. La polizia stradale di Aprilia ha disposto una serie di esami e perizie sul seggiolino del bambino. Il forte sospetto è che non fosse stato assicurato a dovere al sedile posteriore e che possa aver contribuito al grave ferimento del piccolo che sembra abbia sbattuto violentemente la testa contro il sedile anteriore. Il bambino lotta tra la vita e la morte ricoverato al Gemelli di Roma: la prognosi resta riservata.