"Primo bimestre del 2016 da primato": così Trenitalia commenta i dati relativi alla mobilità ferroviaria nella Regione Lazio, registrando un indice di puntualità pari al 91,9% e le cancellazioni dimezzate. Infatti, solo nell'8,1% dei casi i treni regionali non sono arrivati entro i 5 minuti dal reale orario di arrivo e nelle fasce ad alta frequentazione la puntualità è salita al 92,5% della mattina e al 90,9% il pomeriggio.
"Nel primo bimestre del 2016 - spiega la società -Trenitalia Lazio ha fatto viaggiare 47.298 treni, sono stati circa quattro al giorno le cancellazioni imputabili alla società di trasporto. Ma è sul fronte della puntualità che giungono notizie ancora migliori: se la media generale dei treni arrivati entro i 5 minuti raggiunge il 91,9%, migliorando di 5,6 punti percentuali il risultato del primo bimestre 2015 e di 9,1 punti quello del 2014, sono soprattutto le fasce più frequentate dai pendolari a segnare gli incrementi più significativi. Nella fascia 6-10 il 92,5% dei treni è arrivato a destinazione entro i 5 minuti dall’orario previsto, contro l’87,3% dello stesso periodo del 2015; nella fascia pomeridiana 16-20 la puntualità è stata del 90,9%, contro l’83,9% del 2015. Si tratta di puntualità reale, senza quindi escludere dalla statistica alcun ritardo, in sostanza quella effettivamente vissuta dai viaggiatori".