Il Comune di Latina ha appena rinnovato le convenzioni con le due cooperative che in città si occupano del servizio di assistenza ai rifugiati e richiedenti asilo, ossia Zefiro e Quadrifoglio, in esecuzione della determina di dicembre scorso per «l’affidamento della gestione di azioni di sistema per l’accoglienza, la tutela e l’integrazione a favore di richiedenti asilo e rifugiati nel quadro del sistema di protezione, quota aggiuntivi 2016».
In questo momento stanno arrivando in provincia, ad Aprilia, i primi rifugiati accolti con il corridoio umanitario.
In tutto il territorio, sulla base dei dati pubblicati dalla Prefettura di Latina la scorsa settimana, gli stranieri richiedenti la protezione internazionale e complessivamente accolti fino a dicembre 2015 sono stati 929, quelli ospiti nei centri di accoglienza sono (sempre all stessa data) 449 e provengono da Bangladesh, Costa d’Avorio, Eritrea, Gambia, Ghana, Mali, Nigeria, Palestina, Pakistan, Senegal, Siria, Somalia, Afghanistan.
Il numero maggiore di strutture di accoglienza è gestito dalla cooperativa Karibu che complessivamente ha 180 ospiti dislocati in 9 strutture da Aprilia (dove ce ne sono sette) a Terracina (una) con una concentrazione sui Lepini, tra Sezze, Priverno, Maenza, Roccagorga.

L'articolo completo in edicola con Latina Oggi (4 marzo 2016)