Niente da fare, Fabio Pecchia ha rifiutato la panchina del Latina Calcio. La società, reduce dal pareggio interno contro il Como, ha provato tra sabato sera e questa mattina a convincere il tecnico di Lenola ad accettare la panchina, con un progetto che oltre alla chiusura della stagione in corso, prevedeva un impegno per quelle future. Due anni e mezzo di contratto per costruire qualcosa di concreto nel capoluogo pontino. Ma l'ex numero due di Rafa Benitez ha risposto no. Pecchia  già nella stagione 2012/13 aveva allenato il club nerazzurro in Lega Pro prima di essere esonerato a sorpresa quando si trovava in piena zona play-off. Attualmente è ancora sotto contratto col Real Madrid, dove appunto era il secondo di Benitez. L'ex centrocampista di Juventus e Parma era allettato dalla possibilità di tornare ad allenare e Latina è una destinazione che apprezza. Ma a quanto pare non c'è stata intesa o sugli aspetti tecnici o su quelli economici. A questo punto la società del presidente Pasquale Maietta continua la ricerca di un allenatore che sostituisca l'esonerato Mario Somma. L'intenzione  è trovare entro la serata odierna o le prime ore di domani, l'accordo col nuovo tecnico, perché è certo che domani non sarà Andrea Chiappini a dirigere l'allenamento. La società è in contatto con almeno tre allenatori per sondare le disponibilità e trovare un accordo. La linea potrebbe essere la medesima intrattenuta con Pecchia: non un traghettatore, bensì un tecnico col quale costruire un progetto a lungo termine. Nelle prossime ore ci saranno novità.