Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Martedì 06 Dicembre 2016

.




Il nuovo patto  delle Asl
0

Disabili "sgraditi" nell'organico Asl

Latina

L’azienda sanitaria ha 62 posti vacanti ed è un dato che non è mai cambiato negli anni

Chi non vuole lavoratori diversamente abili in organico? Tra tutti certamente è la Asl l’azienda che più discrimina nelle assunzioni. E infatti in base all’ultimo censimento pubblicato dall’Ufficio provinciale del lavoro circa i posti scoperti e destinati a persone con disabilità, la Asl occupa la prima posizione nella hit nera delle aziende con posti vacanti, ben 62. E si tratta di un numero invariato da anni a dimostrazione che la Asl di Latina in realtà non vuole colmare questa lacuna. Nell’elenco si fanno notare comunque anche altri nomi importanti, come il Ministero dell’Economia (sede di Latina) con 4 posti vacanti, il Ministero dell’Interno, anche qui con 4 posti vacanti destinati a diversamente abili, il Comune di Gaeta con 6 posti. Va meglio nel settore privato dove pure figurano importanti società per azioni, tipo Acqualatina (2 posti scoperti), Sogin (la società che gestisce il sito della ex centrale nucleare) con 3 posti, la Catalent Italy con 8 posti scoperti, stesso numero della Corden Pharma, la BgP Production con 7 posti, la società Giomi (che gestisce l’ospedale Icot) con 7 posti, la società Latina Clacio con 4 posti. E poi c’è il settore del commercio: anche qui i colossi della distribuzione conservano posti vacanti per diversamente abili, Esselunga 6 posti ed Eurospin 3.

L'articolo completo in edicola con Latina Oggi (10 marzo 2016)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400