Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Domenica 11 Dicembre 2016

.




Un viale del cimitero comunale
0

Obitorio ancora fuori uso, solito caos

Latina

L’ultimo caso alcuni giorni fa: un treno è rimasto tre ore fermo in stazione con un cadavere nel vagone

Continuano a registrarsi disagi gravi per l’assenza di un obitorio comunale nel capoluogo pontino. L’ultimo episodio si è registrato pochi giorni fa quando è deceduta una persona che si trovava a bordo di un treno intercity in viaggio tra Trieste a  Messina. Colto probabilmente da un malore, l’anziano, che deve essersi affannato troppo per non perdere la coincidenza a Roma, è morto a poca distanza da Latina Scalo dove il treno si è fermato per le procedure di rito. La società appaltatrice del recupero salme si rifiutava di intervenire  perché l’obitorio è sempre fuori uso e l’ospedale presta i propri spazi solo in caso di sequestri. Per fortuna poi il magistrato di turno ha disposto gli accertamenti medico legali e il cadavere è stato portato al Goretti, ma il tira e molla si è protratto a lungo, tanto che il treno è stato fermo in stazione dalle 23 alle 2 ed è stato necessario l’intervento di  un nuovo convoglio per trasportare. Un impatto tanto violento che il piccolo ha riportato ferite gravissime alla testa. I nuovi esami medici serviranno a capire se le operazioni chirurgiche hanno contenuto i danni celebrali e se ci sono margini di miglioramento.

L'articolo completo su Latina Oggi (14 marzo 2016)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400