Da settembre la gestione della società Latina Ambiente è in mano al presidente del collegio dei sindaci, una persona terza che amministra con lo scopo principale di far quadrare i conti pur garantendo un servizio accettabile. Eppure l’attività di raccolta dei rifiuti e pulizia delle strade continua a peccare, segno che nonostante il cambio al vertice, all’interno della società è rimasta una falla. I problemi che non sono causati dall’esposizione debitoria della società, ma dalla gestione del personale, si sono infatti acuiti negli ultimi tempi. Basti pensare allo svuotamento dei cassonetti che, è un fatto evidente confermato dagli stessi “netturbini”, in molte zone della città, soprattutto quelle periferiche, non avviene con la stessa frequenza del centro.

(Articolo completo su Latina Oggi del 22 Marzo 2016)